News Moretti&Vitali

 giovedì 13 maggio, ore 21

Vi aspettiamo in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line
in differita sul canale YouTube di Moretti&Vitali

per il nuovo incontro della serie

INCERTEZZA e COMPLESSITA’

La condizione di incertezza come apertura al mondo
 

Una riflessione tra Oriente e Occidente, tra atteggiamento interiore ed esteriore, sull’incertezza quale potenziale valore, da accudire e coltivare, per favorire una fruttuosa apertura al mondo. In un momento così complesso, nel quale l’incertezza è emersa con tutta la sua forza quale elemento strutturale delle nostre vite, questa riflessione può aiutarci a coglierne alcuni aspetti a essa inerenti, suscettibili di creare un ponte tra culture e persone.

Fabrizio Petri (diplomatico e scrittore) dialoga con Pietro Verni (giornalista, scrittore e documentarista)

Fabrizio Petri ha iniziato la carriera diplomatica nel 1989. Ha ricoperto numerosi incarichi sia presso l’Amministrazione centrale sia presso Sedi all’estero. In particolare ha prestato servizio nelle Ambasciate a Nuova Delhi e Parigi. Al Ministero ha svolto numerose funzioni sia in vari uffici che presso la Segreteria Generale. Ha attualmente il grado di Ministro Plenipotenziario e dal settembre 2016 è Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani (CIDU) del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.  Fabrizio Petri è ateo, vegetariano e crede nella nonviolenza, un tema su cui ha pubblicato già due saggi con Moretti&Vitali: Karma Aperto (2012) e Dharma Aperto (2014). Nel maggio 2019 è uscito il suo primo romanzo sempre con Moretti&Vitali: Prometeo Beat – L’ascesa della nonviolenza universale. Fabrizio Petri è anche un attivista gay, Presidente dell’Associazione di dipendenti LGBTI del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Globe-MAE.

 

Pietro Verni giornalista, scrittore e documentarista che vive tra la Bretagna (Francia) e il Lago Maggiore (Italia). Da oltre 30 anni si occupa della Civiltà tibetana e delle culture indo-himalayane. Tra i suoi numerosi libri ci sono una biografia del Dalai Lama (Dalai Lama-biografia autorizzata, Italia 1990; seconda edizione 1998) e uno studio sulla tradizione tibetana dei tulku (Tulku: le incarnazioni mistiche del Tibet, Italia 2015; seconda edizione ampliata, 2018). Tra i documentari, Il Mio Tibet (con Karma Choeky), Bruxelles 1996, In Fuga dal Tibet (con Karma Chukey), Italia 2001, Premio Bruce Chatwin 2001 e In Marcia Verso il Tibet (con Karma Chukey), Francia 2008, Premium Palladium Flower 2010. Attualmente lavora alla terza edizione, aggiornata, rivista, ampliata della biografia del Dalai Lama e sta ultimando il montaggio di un documentario sulla tradizione tibetana dei tulku. Verni è uno dei co-fondatori della “Associazione Italia-Tibet” di cui è stato presidente dal 1988 al 2002, ed è oggi presidente dell’Associazione “L’eredità del Tibet – The heritage of Tibet”.

INCERTEZZA e COMPLESSITA’

Ogni giovedì alle ore 21
Una serie di Webinar in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line 
e in differita sul canale YouTube di Moretti&Vitali

Per seguire in diretta basta collegarsi alle 21sul canale YouTube di Psychiatry on line 

Col supporto di :

Amata (Amici del museo d’arte di Tel Aviv)
Anterem edizioni;
Arpa (Associazione Ricerca Psicologia Analitica);
Associazione culturale Imaginalis;
Associazione Temenos junghiano;
Associazione Cura e cultura;
Caffè filosofico presso Circolo dei Lettori di Torino;
Centro Medico Psicologico Torinese
CIDU Comitato interministeriale per i diritti umani del Ministero degli Affari Esteri;
Fondazione Arbor;
Fondazione Germoglio-Emilia Bosis
Jung Italia
La casa delle donne di Milano;
Salotto Letterario Caracci, Milano
Sfera (Società Filosofica Europea e Alti studi);


 giovedì 6 maggio, ore 21

Vi aspettiamo in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line
in differita sul canale YouTube di Moretti&Vitali

per il nuovo incontro della serie

INCERTEZZA e COMPLESSITA’

OMBRA SU OMBRA
 .

Viviamo tra luci e ombre. A ben vedere, più ombre che luci. Da quelle delle profondità dell’universo, a quelle delle oscurità del nostro mondo interiore. L’esperienza dell’ombra, da sempre, porta con sé inquietudine e turbamento. Ogni volta in cui assistiamo al “calare delle ombre” fuori di noi o dentro di noi sappiamo bene che non sarà possibile sottrarsi o resistere più che tanto. Che quello che ci tocca è incamminarci lungo quel sentiero obbligato passo dopo passo. Ogni volta una prova, in qualche modo un esame, forse anche un destino. Comunque un compito dall’esito incerto, mai scontato. Ce lo ha raccontato il mito per primo. Poi la fiaba, il romanzo, il teatro, la poesia. D’altra parte, lo stesso atto della scrittura, quel “mettere nero su bianco”, non è già esso stesso tutta una faccenda di ombre?

Gian Piero Quaglino (scrittore, studioso del pensiero junghiano) dialoga con Alessandro Defilippi (psicologo analitico e scrittore, vicepresidente ARPA)

Gian Piero Quaglino Professore ordinario di Psicologia Sociale, di Psicologia Dinamica e di Psicologia della Formazione, ha insegnato per oltre trent’anni all’Università degli Studi di Torino (1977-2010). Dal 2016 è membro fondatore di IPAP–Istituto di Psicologia Analitica e Psicoterapia (www.ipap-jung.eu). In questo contesto, è docente di Fondamenti di Psicologia Analitica e di Analisi e interpretazione del sogno, oltreché direttore della Scuola di Formazione Permanente. Al pensiero junghiano ha dedicato, tra gli altri e in collaborazione con A. Romano, i volumi A spasso con Jung (2005); nuova edizione in uscita 2021), A colazione da Jung (2006) e Nel giardino di Jung (2010). Dopo Meglio un cane (2015), ha avviato con Moretti e Vitali  la pubblicazione di una serie di volumi, tra il saggistico e il narrativo, di cui sono apparsi finora I quaderni di Eduardo Descondo (2018)Nuovi quaderni di Eduardo Descondo (2019), Abitare la soglia (2019, a firma di Eduardo Descondo), Incerti versi di Carlos Albasuelo (2019), Premiata ditta Caso&Destino. I quaderni di Eduardo Descondo vol III (2020), Lettera a Mirul di Lumir Medana (2020) e Ombre, buio (e Bob Dylan) (in uscita la terza settimana di questo mese).

 

Alessandro Defilippi torinese, è medico, psicologo analista e scrittore. Socio dell’International Association of Analytical Psychology, è analista didatta e vicepresidente dell’Associazione per la Ricerca in Psicologia Analitica. È docente presso l’Istituto di Psicologia Analitica e Psicoterapia e componente del Comitato Direttivo della rivista L’Ombra, pubblicata da Moretti & Vitali. Ha collaborato con La Stampa, Tuttolibri e Quilibri. Come scrittore ha esordito con Una lunga consuetudine (Sellerio, 1994), cui sono seguiti: Locus Animae (Passigli, 1999, Mondadori, 2007), Angeli (Passigli, 2002), Cuori bui, usanze ignote, (Antigone Edizioni, 2006), Le perdute tracce degli dei(Passigli, 2008), Manca sempre una piccola cosa (Einaudi, 2010), Danubio rosso (Mondadori, 2011), La paziente n.9(Mondadori, 2012), Il teorema dell’Ombra (Anordest, 2014), Viene la morte che non rispetta (Einaudi 2015), Donne col rossetto nero (Einaudi, 2017).  Nel 2003 è stato coautore della sceneggiatura del film Prendimi l’anima, sulla vicenda Jung-Spielrein, diretto da Roberto Faenza.

INCERTEZZA e COMPLESSITA’Ogni giovedì

alle ore 21
Una serie di Webinar in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line 
e in differita sul canale YouTube di Moretti&Vitali

Per seguire in diretta basta collegarsi alle 21sul canale YouTube di Psychiatry on line 

Col supporto di :

Amata (Amici del museo d’arte di Tel Aviv)
Anterem edizioni;
Arpa (Associazione Ricerca Psicologia Analitica);
Associazione culturale Imaginalis;
Associazione Temenos junghiano;
Associazione Cura e cultura;
Caffè filosofico presso Circolo dei Lettori di Torino;
Centro Medico Psicologico Torinese
CIDU Comitato interministeriale per i diritti umani del Ministero degli Affari Esteri;
Fondazione Arbor;
Fondazione Germoglio-Emilia Bosis
Jung Italia
La casa delle donne di Milano;
Salotto Letterario Caracci, Milano
Sfera (Società Filosofica Europea e Alti studi);



 giovedì 22 aprile, ore 21

Vi aspettiamo in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line
in differita sul canale YouTube di Moretti&Vitali

per il nuovo incontro della serie

INCERTEZZA e COMPLESSITA’

.
VERSO DOVE? UN’IDEA DI FUTURO
 

La pandemia è un “dramma disorientante” che produce un “apprendimento trasformativo” (Mezirow) nel momento in cui mette in discussione i precedenti schemi di riferimento e si apre a nuove prospettive di significato. Una riflessione sul valore della funzione sentimento quale snodo creativo tra mente cosciente e processi neurofisiologici. 

Marta Tibaldi (psicoanalista e scrittrice) dialoga con Carla Stroppa (psicoanalista e scrittrice)

Marta Tibaldi psicologa analista junghiana, didatta dell’AIPA (Associazione Italiana di Psicologia Analitica) e  dello IAAP (International Association of Analytical Psychology), già Liaison Person dell’Hong Kong Institute of Analytical Psychology (HKIAP) e Applied analyst in Cina e a Taiwan, ha insegnato Psicologia interculturale presso l’Università degli studi di Siena. Autrice e curatrice di numerosi saggi, l’ultimo (2020) per Moretti&Vitali è Jung e la metafora viva dell’alchimia. Immagini della trasformazione psichica, curato assieme a S. Massa Ope e A. Rossi.

 

Carla Stroppa psicoanalista junghiana, scrittrice, psicologa analista didatta dell’ARPA e membro dello IAAP (International Association of Analytical Psychology). Già docente alla scuola di specializzazione in Psicologia della Salute dell’Università degli studi di Torino. Autrice di numerosi saggi e narrazioni che si muovono in una prospettiva psicoanalitica e letteraria. Il suo ultimo libro è Gli spostati. Vivere senza amore (Moretti&Vitali, 2020).

INCERTEZZA e COMPLESSITA’Ogni giovedì alle ore 21
Una serie di Webinar in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line 
e in differita sul canale YouTube di Moretti&VitaliPer seguire in diretta basta collegarsi alle 21sul canale YouTube di Psychiatry on line 

 giovedì 15 aprile, ore 21

.

Vi aspettiamo in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line
in differita sul canale YouTube di Moretti&Vitali

per il nuovo incontro della serie

INCERTEZZA e COMPLESSITA’

Le Selve oscure di Dante
 

Le opere di Dante sono testimoni della complessità delle sue scelte: abbandonati il De Vulgari Eloquentia e il Convivio, il poeta si muove verso la Commedia, opera-mondo che contiene e trasforma tutto il suo sapere e i suoi grandi risentimenti. Lasciata alle spalle la “selva oscura” di Inferno I, ne incontra altre sul suo cammino, simboli delle sue delusioni, delle ingiustizie subite, dei cambiamenti profondi nel suo pensiero. 

Bianca Garavelli (scrittrice, critica letteraria e saggista dantesca) dialoga con 

Filippo La Porta (saggista, critico letterario, saggista dantesco)

Bianca Garavelli critico letterario di “Avvenire”, è un’apprezzata studiosa di letteratura italiana e lettrice di Dante. Ha curato diverse edizioni della Commedia, saggi e manuali di interpretazione.
Narratrice versatile, ha pubblicato romanzi di viaggio, amore e tensione, tra cui Beatrice (Moretti&Vitali) e recentemente il thriller dantesco Le terzine perdute di Dante (Rizzoli BUR). Per Moretti&Vitali ha pubblicato anche Nelle pagine dell’anima (2010) e  Caramuel. Vescovo eclettico (2016)..Filippo La Porta critico e saggista. Collabora regolarmente a “la Repubblica”. Ha una rubrica sul settimanale “Left” e sul mensile  “L’immaginazione”. È consulente editoriale e membro del comitato editoriale della Gaffi editore. Delle sue innumerevoli pubblicazioni citiamo soltanto: Come un raggio nell’acqua. Dante e la relazione con l’altro, Edizioni Salerno 2021. Eretico controvoglia. Nicola Chiaromonte, una vita tra giustizia e libertà, Bompiani 2019. ll bene e gli altri. Dante e un’etica per il nuovo millennio Bompiani 2018. Disorganici Maestri involontari del 900, Edizioni di storia e letteratura 2018
INCERTEZZA e COMPLESSITA’Ogni giovedì alle ore 21
Una serie di Webinar in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line 
e in differita sul canale YouTube di Moretti&VitaliPer seguire in diretta basta collegarsi alle 21sul canale YouTube di Psychiatry on line 

12/4/2021

 

Nell’ambito degli incontri del “Salotto Caracci”

 mercoledì 14 aprile dalle ore 18 alle 20

Carla Stroppa parlerà del suo ultimo libro 

Gli spostati. Vivere senza amore

“Dedicato a tutti coloro che non hanno potuto individuare il loro centro di energia e di autenticità, quel senso di sé senza il quale non si trova il proprio posto nel mondo e si finisce per inseguire mete che prima o poi rivelano il loro punto di collasso e la loro irrilevanza ai fini di un’esistenza che si possa dire veramente umana e piena. Dedicato a coloro che disillusi sino al midollo e senza speranza di riscatto si ritirano dal mondo e approdano al cinismo che li trasforma via via in malinconici e non di rado supponenti affossatori della bellezza e dell’amore. Dedicato a coloro che si sentono asini senza sapere che la loro asinità può preludere a un percorso di conoscenza spirituale e iniziatica…”.

 

mercoledì 14 aprile, ore 18

L’incontro avverrà on-line tramite la piattaforma ZOOM:

Per collegarsi usare il seguente link:

https://zoom.us/j/99249274362?pwd=dytIYnFhUzY2VTcxbjFwSlZwazRlQT09

ID riunione: 992 4927 4362
Passcode: HbxFE6


 giovedì 8 aprile, ore 21

Vi aspettiamo in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line
in differita sul canale YouTube di Moretti&Vitali

per il nuovo incontro della serie

INCERTEZZA e COMPLESSITA’

La condizione di incertezza come apertura al mondo
 

Una riflessione tra Oriente e Occidente, tra atteggiamento interiore ed esteriore, sulla incertezza quale potenziale valore, da accudire e coltivare, per favorire una fruttuosa apertura al mondo. In un momento così complesso, nel quale l’incertezza è emersa con tutta la sua forza quale elemento strutturale delle nostre vite, questa riflessione può aiutarci a coglierne alcuni aspetti a essa inerenti suscettibili di creare un ponte tra culture e persone. 

Fabrizio Petri (diplomatico e scrittore) dialoga con Pietro Verni (giornalista, scrittore e documentarista)

Fabrizio Petri nato ad Ancona l’11 ottobre 1962, Fabrizio Petri si laurea in Legge a Bologna nel 1986 ed entra in carriera diplomatica nel 1989. Ha ricoperto numerosi incarichi sia presso l’Amministrazione centrale sia presso Sedi all’estero. In particolare ha prestato servizio nelle Ambasciate a Nuova Delhi e Parigi. Al Ministero ha svolto numerose funzioni sia in vari uffici che presso la Segreteria Generale. Ha attualmente il grado di Ministro Plenipotenziario e dal settembre 2016 è Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani (CIDU) del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Fabrizio Petri è ateo, vegetariano e crede nella nonviolenza, un tema su cui ha pubblicato già due saggi con Moretti&Vitali: Karma Aperto (2012) e Dharma Aperto(2014). Nel maggio 2019 è uscito il suo primo romanzo sempre con Moretti&Vitali: Prometeo Beat – L’ascesa della nonviolenza universale. Fabrizio Petri è anche un attivista gay, Presidente dell’Associazione di dipendenti LGBTI del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Globe-MAE.

Pietro Verni giornalista, scrittore e documentarista che vive tra la Bretagna (Francia) e il Lago Maggiore (Italia). Da oltre 30 anni si occupa della Civiltà tibetana e delle culture indo-himalayane. Tra i suoi numerosi libri ci sono una biografia del Dalai Lama (Dalai Lama-biografia autorizzata, Italia 1990; seconda edizione 1998) e uno studio sulla tradizione tibetana dei tulku (Tulku: le incarnazioni mistiche del Tibet, Italia 2015; seconda edizione ampliata, 2018). Tra i documentari, Il Mio Tibet (con Karma Choeky), Bruxelles 1996, In Fuga dal Tibet (con Karma Chukey), Italia 2001, Premio Bruce Chatwin 2001 e In Marcia Verso il Tibet (con Karma Chukey), Francia 2008, Premium Palladium Flower 2010. Attualmente lavora alla terza edizione, aggiornata, rivista, ampliata della biografia del Dalai Lama e sta ultimando il montaggio di un documentario sulla tradizione tibetana dei tulku. Piero Verni è anche uno dei co-fondatori della “Associazione Italia-Tibet” di cui è stato presidente dal 1988 al 2002 ed è oggi presidente dell’associazione “L’Eredità del Tibet-The Heritage of Tibet” ((http://www.heritageoftibet.com).

INCERTEZZA e COMPLESSITA’Ogni giovedì alle ore 21
Una serie di Webinar in diretta sul canale YouTube di Psychiatry on line 
e in differita sul canale YouTube di Moretti&VitaliPer seguire in diretta basta collegarsi alle 21sul canale YouTube di Psychiatry on line 

Calendario dei prossimi incontri

giovedì 15 aprile, ore 21

Le selve oscure di Dante
Bianca Garavelli  (scrittrice e critica letteraria) dialoga con Monica Mondo (scrittrice, autrice e conduttrice televisiva)

giovedì 22 aprile, ore 21

Verso dove. Un’idea di futuro
Marta Tibaldi  (psicologa analitica e saggista) dialoga con Carla Stroppa (psicologa analitica e scrittrice)

giovedì 29 aprile, ore 21

Lo sguardo crepuscolare, l’incertezza della coscienza e la realtà del mito
Andrea Calvi  (psicologo analitico e saggista) dialoga con Fernando Mastropasqua (docente di teatro e studioso di tradizioni popolari)

Col supporto di :

Amata (Amici del museo d’arte di Tel Aviv)
Anterem edizioni;
Arpa (Associazione Ricerca Psicologia Analitica);
Associazione culturale Imaginalis;
Associazione Temenos junghiano;
Associazione Cura e cultura;
Caffè filosofico presso Circolo dei Lettori di Torino;
Centro Medico Psicologico Torinese
CIDU Comitato interministeriale per i diritti umani del Ministero degli Affari Esteri;
Fondazione Arbor;
Fondazione Germoglio-Emilia Bosis
Jung Italia
La casa delle donne di Milano;
Salotto Letterario Caracci, Milano
Sfera (Società Filosofica Europea e Alti studi);

Gli incontri fatti

per vedere gli incontri già fatti cliccate sul seguente indirizzo
YouTube di Moretti&Vitali

giovedì 18 febbraio Prospettive e linguaggi su incertezza e complessità
con Carla Stroppa Filomena Rosiello 

giovedì 25 febbraio Che cosa possono filosofia e psicoanalisi
con Davide D’Alessandro Renzo Zambello

giovedì 4 marzo Per una vitale incertezza
con Lucio Saviani Pasquale Panella

giovedì 11 marzo Poesia, feconda incertezza
con Giancarlo Sissa Gabrio Vitali

giovedì 18 marzo Giù nell’incerto. Incertezza come condizione mortale
con Susanna Mati Franco Rella

giovedì 25 marzo Sull’imprevisto
con Andrea Vianello Marco Carniello

giovedì 1 aprile Il bianco e il nero: oltre il pensiero dicotomico
con Annarosa Buttarelli Sandra Morano

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.