News ERANOS Foundation

L’EVENTO DEL 13 MARZO 2020 E’ ANNULLATO

Care e cari amici di Eranos,

alla luce della nuove disposizioni messe in atto dal recente Decreto del Governo italiano, dove si prevedono provvedimenti più stringenti per contenere la diffusione del Coronavirus, vi informo che la conferenza del professor Romano Màdera prevista venerdì 13 marzo 2020, nell’ambito delle Eranos-Jung Lectures, al Monte Verità è rimandata in data da definire.

Ringraziando tutte e tutti per la comprensione, vi invio, a nome anche del Consiglio di Fondazione, i migliori saluti, fiducioso che la situazione possa risolversi al più presto, grazie anche al senso di responsabilità di ognuno di noi.

Fabio Merlini, presidente

Eranos-Jung Lectures

Rinnovare lo spirito dell’utopia ripensando il dono della tradizione

Venerdì 13 marzo 2020 – Ore 18.30
Auditorium Monte Verità Ascona

Relatore

Romano Màdera

Iscrizione

È gradita l’iscrizione: info@eranosfoundation.org

Presentazione della conferenza

L’innovazione è la caratteristica fondamentale della modernità. Le permanenze della tradizione sono, in diversi modi, assoggettate e riplasmate dall’incessante cambiamento che ristruttura non solo produzione e consumo, ma ogni aspetto della vita associata e della autopercezione dei singoli. I riferimenti della legge della morale pubblica e della sua interiorizzazione sono cambiati radicalmente. Dal mondo del divieto siamo passati, in tempi brevi e su scala storica, al mondo della liceità pervasiva. Il caos è diventata la forma generativa e permanente dei rapporti politici e sociali, ma anche della psiche individuale. L’ordine sembra ridursi a una pausa, a un momento di passaggio, rovesciando le gerarchie dei mondi premoderni.

In questa trasformazione epocale non ci si può orientare seguendo vecchie mappe di senso: occorre invece attrezzarsi per un cammino inesplorato e incerto, riformulando la forza della speranza alla ricerca di una nuova misura, senza paura di rivivificare lo spirito dell’utopia – se compreso come idea regolativa dell’etica e di una metapolitica capace di mettere in valore la comprensione simbolica del vivente.

Relatore

Romano Màdera

Filosofo, laureato all’Università di Milano e specializzato in Sociologia presso la Scuola di Sociologia di Milano. Dal 2001 è stato ordinario di Filosofia morale e Pratiche filosofiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. È membro dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA) e del Laboratorio Analitico delle Immagini (LAI), un’associazione professionale di analisti del gioco della sabbia. È fondatore dei Seminari Aperti di Pratiche Filosofiche (Università di Venezia, Università di Milano-Bicocca e altre città) e della Scuola di Pratiche Filosofiche “Philo” di Milano. Ha inoltre fondato la Società di Analisi Biografica a Orientamento Filosofico (SABOF).

Pubblicazioni
Tra i suoi scritti ricordiamo Identità e feticismo (1977),
Dio il mondo (1989), L’alchimia ribelle (1997),
C.G. Jung. Biografia e teoria (1998), L’animale visionario (1999) e
La filosofia come stile di vita (con L.V. Tarca, 2003),
tradotto in inglese come Philosophy as Life Path. Introduction to Philosophical Practices (2007).

La conferenza fa parte del ciclo “Speranza e crisi del futuro. Individuo, comunità e ambiente di fronte al disincanto del progresso”

Con l’innovazione facciamo esperienza di una accelerazione che coinvolge ogni sfera della nostra vita. Tutto scorre a una velocità inaudita. Ma qual è la direzione e il senso di questa continua intensificazione di compiti e attività? Se l’innovazione sembra essersi sostituita al progresso, dopo che le sue promesse si sono rivelate infondate, non è per niente chiaro quale sarà il futuro che ci attende. Anzi è il futuro stesso, come categoria temporale, ad apparirci quale nebulosa incapace di inscrivere individui, comunità e ambiente nel disegno di uno sviluppo armonico. Non solo gli uni e gli altri sono oggi minacciati dal rischio di una catastrofe naturale che li include in un destino comune; vi è anche una minaccia degli uni nei confronti degli altri che tende ad oscurare questo destino comune. I conflitti quindi si moltiplicano: tra individui; tra individuo e comunità; tra comunità e ambiente. In un quadro di questo tipo, quali sono oggi le figure della speranza? Possiamo ancora pensare a un futuro che non sia solo il portato dell’innovazione tecnologica, ma un diverso progetto di società?

Sostenitori

Contatti

Via Moscia 125 · C.P. 779 · 6612 Ascona (Svizzera) · Tel. +41 91 792 20 92
www.eranosfoundation.org – info@eranosfoundation.org
Facebook: Eranos Foundation

Copyright © 2020 Eranos Foundation, Tutti i diritti riservati.
Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla nostra newsletter.Il nostro indirizzo:

Eranos Foundation

Via Moscia 125
CP 779

Ascona 6612

Switzerland
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.