News I.P.A.P.

Buongiorno,

l’Istituto di Psicologia Analitica e Psicoterapia (IPAP), sperando di farLe cosa gradita, desidera invitarLa alla mattinata di studio “Un modello di ragionamento clinico psicodinamico: discussione con estratti da sessioni di supervisione”, in collaborazione con la Université Catholique de Louvain, Institut de recherche en sciences psychologiques (IPSY)Psychotherapy Research Groupsabato 14 maggio 2022, dalle ore 10 alle 13, presso il Polo Formativo Universitario “Officina H Olivetti”, Ivrea (TO), a cura di Maurizio Olivero, Niccolò Fiorentino Polipo e Jochem Willemsen. L’incontro, nell’ambito dell’IPAP OPEN HOUSE 2022 e con il Patrocinio dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte, sarà in presenza e a distanza.Come può la ricerca accademica fornire un contributo alla pratica clinica –, inclusa quella di orientamento psicodinamico e junghiano –, presentando ai terapeuti una conoscenza basata su metodi di ricerca sistematici e rigorosi? Il campo della ricerca empirica in psicoterapia si sta spostando sempre più da rigidi disegni sperimentali a disegni qualitativi ricchi e allineati con l’epistemologia e le pratiche dei terapeuti stessi. A questo sviluppo contribuiscono il lavoro sugli studi e sulla concettualizzazione del caso sviluppati dal Gruppo di Ricerca in Psicoterapia dell’Università Cattolica di Lovanio, in Belgio, coordinato da Jochem Willemsen, il quale, in occasione di questo incontro di studi, ne illustrerà i principali assi di ricerca.

Il Gruppo di Ricerca in Psicoterapia dell’UCLouvain, in particolare, ha sviluppato un modello di ragionamento clinico psicodinamico. Il modello si basa su uno studio empirico qualitativo che ha coinvolto coppie di supervisori di vari orientamenti teorici e i terapeuti in supervisione. Tramite una procedura di richiamo del processo di pensiero svolto durante la sessione di supervisione, sono state individuate 12 famiglie di funzioni concettuali e riflessive, che sono utilizzate implicitamente ma in maniera ricorrente nel ragionamento clinico psicodinamico, indipendentemente dall’orientamento teorico. Il modello definisce tali famiglie come gli “operatori” del ragionamento clinico psicodinamico e ne articola il modo in cui sono utilizzati nella pratica psicoterapeutica quotidiana.

Alla luce dei risultati dello studio, si pone la seguente domanda teorica: che rapporto hanno gli operatori del ragionamento clinico psicodinamico con la teoria? Nella letteratura sull’epistemologia della psicoanalisi, il termine “teoria” è usato in almeno tre accezioni differenti: la teoria pubblica, la teoria implicita e la teoria di base. In questo intervento, si mostrerà come gli operatori non rientrino in alcuna di queste categorie. Ma se gli operatori non sono teoria, allora che cosa sono? Si propone l’ipotesi che gli operatori rappresentino l’aspetto “fluido” del ragionamento clinico psicodinamico e che la teoria ne rappresenti l’aspetto “cristallizzato”. Il caso di Carl Gustav Jung, in particolare, verrà utilizzato come esempio per mostrare come le teorie, proprio come le interpretazioni nella pratica clinica, siano sottese dall’uso dei 12 operatori. Si concluderà, dunque, con il monito di Jung a “fluidificare” ciclicamente la teoria, per non restarne imprigionati.

La partecipazione, riservata a Psicologhe e Psicologi, Specializzande e Specializzandi in Psicoterapia, Psicoterapeute e Psicoterapeuti, è gratuita. È prevista la partecipazione in presenza, presso il Polo Formativo Universitario “Officina H Olivetti”, Via Monte Navale, 1, 10015 Ivrea (TO), e a distanza, via Zoom. I relatori della UCLouvain saranno in collegamento dal Belgio. Per informazioni e iscrizioni, si prega di contattare l’istituto (info@ipap-jung.eu).

RingraziandoLa per la cortese attenzione e sperando di accoglierLa in questa occasione, cogliamo l’occasione per inviarle i saluti più cordiali.

IPAP Istituto di Psicologia Analitica e Psicoterapia
Scuola di Specializzazione in Psicoterapia

Iscrizione


Buongiorno,
 
l’Istituto di Psicologia Analitica e Psicoterapia (IPAP), sperando di farLe cosa gradita, desidera ricordarLe il prossimo congresso internazionale “Il Libro rosso di Jung per il nostro tempo: alla ricerca dell’anima nel XXI secolo” (Ascona, Svizzera, 28 aprile-1° maggio 2022), promosso dalla Fondazione Eranos, dal Pacifica Graduate Institute, dalla International Association for Analytical Psychology (IAAP) e dall’Associazione per la Ricerca in Psicologia Analitica (ARPA), con la collaborazione e il sostegno del nostro istituto.Cosa possiamo recuperare e fare nostro del Libro rosso di C.G. Jung, individualmente e collettivamente, per la nostra epoca, così profondamente segnata dall’Umbra Mundi (“ombra del mondo”)? Questa è la domanda di base che sarà affrontata dai relatori di questo simposio, la cui ideazione è stata inevitabilmente attraversata dai pensieri e dalle preoccupazioni riguardanti sia l’attuale pandemia di Coronavirus sia la crisi politica internazionale e la minaccia bellica che siamo affrontando in questo momento. In una prospettiva più generale, in ogni caso, in assenza della guida di una grande narrazione o di un mito collettivo, siamo consapevoli di vivere oggi in una fase storica di volatilità globale e di profonda incertezza rispetto al futuro. Una percezione simile era diffusa nel periodo in cui Carl Gustav Jung lavorò al suo Libro rosso. In risposta a tale incertezza, dal 1913, Jung intraprese un viaggio interiore e diede forma a un’opera che riflette il suo ritrovamento di significato in un mito personale, attraverso il processo d’individuazione. Il suo approccio ai problemi presentati dallo spirito del suo tempo ha però anche un risvolto per il nostro tempo. Il Libro rosso racchiude infatti il potenziale per diventare una guida per chi vive nella condizione del XXI secolo.

Al momento, pur non essendo più possibile accogliere iscrizioni in presenza per la numerosità delle adesioni pervenute da Colleghe e Colleghi di tutto il mondo, è ancora prevista la possibilità di partecipare in modalità a distanza (Zoom). Per informazioni e iscrizioni, in caso di Suo interesse, La inviteremmo a contattare direttamente la Fondazione Eranos (info@eranosfoundation.org).

RingraziandoLa per la cortese attenzione e sperando di accoglierLa in questa occasione, cogliamo l’occasione per inviarLe i saluti più cordiali.

IPAP Istituto di Psicologia Analitica e Psicoterapia
Scuola di Specializzazione in Psicoterapia

Contatti
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.